Rosso e frizzante per la pizza

Per tutti gli appassionati di motori Sergio Scaglietti è un mito: questo designer modenese, oggi 91enne, è stato infatti uno dei più stretti collaboratori di Enzo Ferrari. Al suo genio si devono alcune delle vetture che hanno segnato la storia della casa di Maranello: non a caso la Ferrari, in segno di riconoscenza per il suo operato, ha voluto dedicare a Sergio la 612 Scaglietti, una coupé 2+2 posti, completamente realizzata in alluminio.
Nel 2009 Scaglietti ha voluto misurarsi con una nuova sfida, legata a un’altra delle passioni della sua vita: il vino. Raccogliendo, infatti, l’invito di Antonio Giacobazzi, amico fraterno nonché presidente di Donelli Vini, casa vitivinicola emiliana tra le più importanti in Italia, Sergio ha disegnato la bottiglia, elegante ed essenziale, della linea che porta il suo nome. Sei etichette – Lambrusco Reggiano Doc, secco e amabile, Lambrusco di Sorbara Doc, Prosecco Spumante Doc, Pinot Chardonnay e Rosé Spumante Brut – pensate specificamente per l’universo horeca e per le enoteche. Insieme con il Lambrusco di Sorbara Doc, l’etichetta che meglio si sposa con la pizza è rappresentata dal Lambrusco Reggiano Doc secco (nella foto a lato). È un rosso frizzante dalla spuma fine e persistente, dal colore rosso rubino intenso con riflessi viola, dal profumo ampio e persistente, floreale con sentori di frutti rossi. Al palato è piacevolmente fruttato. Sotto il profilo dell’uvaggio, il Lambrusco Reggiano Doc secco Scaglietti è ottenuto da un blend di Lambrusco Marani, Lambrusco Maestri e Lambrusco Montericco (55%), Lambrusco Salamino (30%) e Ancellotta (15%).

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register