Panini imbottiti di benessere

pane quaglia

 

Organizzato dall’Accademia del Panein collaborazione con il Molino Quaglia e la rivista Rolling Stone, l’8 settembre Este (Pd) ha ospitato Bread Religion, nuova edizione di Comunipane, il simposio tecnico sul pane italiano. Il panino imbottito è uno snack tra i più consumati al mondo ed è stato quindi il celebrato protagonista di 15 innovative interpretazioni a opera di chef e panettieri provenienti da tutta Italia. Il panino è spesso portato ad esempio di cibo spazzatura, ricco di grassi e zuccheri, ipercalorico. In realtà questi tratti di cattiva alimentazione sono riscontrabili in tanti prodotti alimentari di largo consumo e oggi più di prima i consumatori chiedono forme di alimentazione più sana senza dover rinunciare al gusto, ma soprattutto alla portata di tutte le tasche. “Di qui l’idea – hanno spiegato gli ideatori di Comunipane – Chiara Quaglia e Piero Gabrieli – di usare il panino come portavoce dei messaggi che da anni indirizziamo a questa tipologia di consumatori buongustai e nello stesso tempo attenti al benessere della persona e a una squadra di cuochi e panettieri che si sono affermati nella fascia alta della ristorazione italiana”. Il loro compito è stato quello di accompagnare i visitatori di Bread Religion lungo un percorso gastronomico che ha parlato loro di alimentazione sana, di sapori della tradizione, di origini e territori, di proposte culinarie anche alternative alla carne visto che aumenta la sensibilità verso il consumo di ingredienti vegetali. Il tutto racchiuso in un guscio di pane Petra con tutto il gusto del grano e la ricchezza di fibre che ne abbassano sensibilmente l’indice glicemico. “L’assortimento dei panini – ha proseguito Piero Gabrieli – è stato costruito su pani prevalentemente con crosta, meno grassi, con più fibre, vitamine e proteine di origine vegetale. Ogni panino proposto ha avuto un profilo calorico inferiore alle 500 kcal e un foodcost (ingredienti + lavorazione, ndr) inferiore a 1,50 euro per rappresentare un prodotto nutrizionalmente corretto dal gusto eccellente e venduto a un prezzo alla portata di tutti”. I cuochi hanno avuto il compito di rappresentare, con i panini d’autore, la loro terra e la loro idea di cucina con ricette create appositamente per questo evento.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register